Riattivazione e Potenziamento di Biofiltri inattivi e/o problematici

Hai un Biofiltro che non è più performante e necessita di una Risemina, Riattivazione oppure di un Potenziamento?


Il biofiltro è uno dei sistemi biologici, per il trattamento dei cattivi odori, tra i più performanti e versatili sul mercato. Capace di lavorare su grandi portate e con elevate concentrazioni di odorigeni, permette di raggiungere ottimi rendimenti di abbattimento.

Necessità però di particolari “cure ed attenzioni“. Il biofiltro è una tecnologia tanto semplice quanto delicata e, per mantenerla sempre in salute ed a pieno regime, occorre avere per lui cure ed attenzioni quasi maniacali.

Funziona grazie a dei microrganismi specializzati, che se, nel giusto ambiente e con le condizioni ottimali, lavorano instancabilmente ed al massimo delle loro potenzialità.
Affinché un biofiltro possa svolgere correttamente il suo lavoro, occorre che:

  • sia biologicamente attivo, per garantire questo, è necessario che i parametri principali, come: temperatura, umidità e pH, siano sempre mantenuti costanti e su valori ottimali;
  • il materiale di riempimento del biofiltro venga scelto accuratamente, poiché da esso i microrganismi dovranno trarre tutti quei micronutrienti (principalmente Azoto e Fosforo), necessari per il loro metabolismo.

Se tutte queste condizioni sono rispettate, su ogni singolo elemento della biomassa filtrante, si creerà un sottile “biofilm” acquoso (pellicola d’acqua), in grado di ospitare il complesso microambiente, costituito da tutte le diverse colonie microbiche, e dove avverranno tutti i processi di metabolizzazione e degradazione delle molecole maleodoranti.
Per quanto detto, converrai con me, su quanto sia delicato un biofiltro e su come la gestione, o anche la semina, attivazione e mantenimento, siano in realtà, pratiche che richiedano tantissima attenzione, cura e precisione e non possano assolutamente essere lasciate al caso.

Se il tuo biofiltro, ha difficoltà ad avviarsi o, per un qualche problema, si è disattivato o non è più performante come dovrebbe, Contattaci subito, studiamo insieme il problema e troviamo la soluzione per riattivarlo e potenziarlo al massimo delle sue possibilità.


Se il tuo biofiltro, non è performante, potrebbe avere un problema dovuto a:

→ Carenza o eccesso di umidità;
→ Carenza di Azoto e Fosforo (e di altri micronutrienti);
→ I ceppi batterici presenti, non sono specifici per la tipologia di effluente da trattare;
→ I valori di pH o della temperatura dell’effluente trattato, sono eccessivi (alti o bassi);
Sporcizia, a causa dell’accumulo di polveri (se non hai uno scrubber a monte);
Compattazione, se non hai provveduto a rivoltarlo periodicamente;
→ etc.

NEUTRALIZZARE I CATTIVI ODORI È VERAMENTE FACILE ...SE HAI LE DRITTE GIUSTE!

Se necessiti di eliminare definitivamente tutti i cattivi odori nella tua attività o semplicemente vuoi saperne di più, CONTATTACI.

Clicca sull'icona mail, compila il form e ti risponderemo immediatamente.